Profughi protestano a Pordenone: “Vogliamo casa e documenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2015 15:58 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2015 13:11
Profughi protestano a Pordenone: "Vogliamo casa e documenti"

Profughi protestano a Pordenone: “Vogliamo casa e documenti”

PORDENONE – “Vogliamo una casa, documenti e libertà“. Sono circa 40 i profughi che hanno improvvisato una protesta davanti alla prefettura di Pordenone per chiedere condizioni di vita migliori.

Alcuni di loro provengono dal Pakistan altri dall’Afghanistan e sono arrivati a Pordenone, dove vivono un un prefabbricato che li accoglie tutti e 60. Non hanno un letto, ma dormono in terra, e tutti e 60 dividono un solo bagno.

Proprio per le difficili condizioni di vita, i profughi hanno deciso di protestare e di chiedere una casa in cui vivere e i documenti per poter migliorare la loro attuale situazione, come scrive Il Gazzettino che pubblica il video della protesta:

“Una quarantina di profughi provenienti da Pakistan e Afghanistan hanno improvvisato un sit in di protesta davanti alla prefettura di Pordenone per chiedere documenti, una casa e libertà. Attualmente vivono in 60 in un prefabbricato con un solo bagno e dormono a terra”.