Massa Carrara. Prostituta minorenne sequestrata da un cliente, fugge in autostrada

Pubblicato il 12 agosto 2010 8:16 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 8:46

Sequestrata e picchiata da un uomo che si era finto un cliente, una minorenne romena, prostituta, è riuscita a sfuggire al suo aggressore approfittando di una sosta in auto in una piazzola di servizio dell’ A15, tra Pontremoli (Massa Carrara) e Berceto (Parma).

Appena scesa dalla macchina, con la scusa di dover andare a fare pipì, si è poi messa a correre lungo l’autostrada ed è stata soccorsa da una pattuglia della polstrada allertata da altri automobilisti che avevano notato la ragazza. E’ accaduto la notte scorsa. Secondo quanto raccontato dalla stessa ragazza, che ha detto di avere 17 anni ma la polizia sospetta possa averne 15, la romena sarebbe rimasta per ore in balia del suo aggressore. Ha poi convinto quest’ultimo a fermarsi fingendo di aver un impellente bisogno fisiologico.

Dopo essere stata soccorsa da una pattuglia della polstrada di Pontremoli è stata portata in ospedale per le cure del caso. La stessa giovane era stata intercettata dalla polizia due giorni fa: era stata trovata a lavorare in strada a Marina di Massa. Affidata ad una casa famiglia di Massa era poi fuggita. Ora, dopo essere stata dimessa dall’ospedale,  è  stata portata in un’altra casa protetta. Ricerche sono in corso per individuare il suo aggressore: secondo la questura di Massa sarebbe un italiano.