Puglia, sgominata banda che rapinava Tir con armi da guerra tra Foggia e Trani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2020 15:14 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2020 15:14
Puglia, banda di rapinatori con armi da guerra sgominata tra Trani e Andria

Banda di rapinatori sgominata in Puglia: assaltava Tir con armi da guerra (Foto archivio ANSA)

BARI – Una banda di malviventi che rapinava Tir in Puglia utilizzando anche armi da guerra è stata sgominata dai carabinieri la mattina del 28 gennaio. La banda agiva tra le province di Foggia e Barletta-Andria-Trani. I militari hanno arrestato otto persone con l’accusa di rapina aggravata, sequestro di persona e ricettazione.

Secondo quanto riferito dall’ANSA, la banda è composta da persone originarie di Andria e da un pluripregiudicato di Orta Nova, che offriva supporto logistico per occultare i tir e la merce dopo le rapine. I banditi, che agivano sempre a volto coperto, sono stati individuati grazie alle indagini partite in seguito a due rapine, lo scorso febbraio, ai danni di camion che trasportavano sigarette.

Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura di Trani, i carabinieri hanno sventato un assalto a un portavalori, recuperato un kalashnikov con munizioni calibro 7.62, un fucile calibro 12, un fucile a canne mozze con matricola abrasa, una striscia chiodata e un Fiat Ducato rubato.

Secondo quanto accertato dai militari, la banda preparava minuziosamente ogni colpo, utilizzava auto di grossa cilindrata che venivano rubate e incendiate dopo le rapine, e si serviva di potenti disturbatori di frequenza per interdire le comunicazioni e l’uso degli antifurti satellitari.

“Il materiale rapinato – spiega il comandante provinciale dei carabinieri di Bari, colonnello Fabio Cairo – veniva immesso sul mercato clandestino destinato a un certo tipo di clientela. E’ ovvio che i guadagni servono per far vivere questi gruppi criminali”. (Fonte ANSA)