Quargnento, la vedova di un vigile del fuoco morto nell’esplosione: “2020 non portarmi via nessun altro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Gennaio 2020 13:31 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2020 13:31
Quargnento, la vedova di un vigile del fuoco morto nell'esplosione: "2020 non portarmi via nessun altro"

I funerali dei tre vigili del fuoco morti a Quargnento (foto ANSA)

ROMA – “2020 accomodati ma non portarmi via nessun altro”. A scriverlo è la vedova di Nino Candido, vigile del fuoco morto nella notte tra il 4 e 5 novembre nell’esplosione di un edificio a Quargnento, in provincia di Alessandria, insieme ai colleghi Marco Triches e Matteo Gastaldo. Le tre vittime sono state ricordate dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel discorso di fine anno. “Mi auguro che un giorno questo mondo possa diventare migliore, dove non esistano tragedie, malattie, povertà – ha scritto la donna nel post – Dove possa non esistere né il bene né il male, ma solo pace. 2020 accomodati pure, ma ti prego, quando andrai via non portarmi via nessun altro. Nino Candido, voglio credere che tu sia in un posto ancora più incantevole di questo, voglio credere che tu stia correndo su un prato felice proprio come quel giorno. Voglio credere che lì non esista il tempo, che non ci sia alcun nuovo anno da festeggiare per poter sperare in un anno migliore perché lì è tutto migliore… Voglio credere che tu sia felice e sereno anche se ancora avevi molto da vivere qui”.

Fonte: FACEBOOK.