Cronaca Italia

Quinta E si vaccina in massa per proteggere il compagno malato

quinta-e-novi-lugure

Quinta E si vaccina in massa per proteggere il compagno malato

ROMA – Quinta E si vaccina in massa per proteggere il compagno malato. Una buona notizia, una di quelle che scalda il cuore, giunge da Novi Ligure: in una classe del liceo linguistico Amaldi gli alunni in massa sono andati tutti a farsi vaccinare per proteggere un loro compagno affetto da una grave malattia.

La Quinta E ha mostrato concretamente cosa significano solidarietà, amicizia, intelligenza. Simone Dispensa, un ragazzo affetto da un osteosarcoma, deve forzatamente affidarsi a cure molto invasive che hanno ridotto pesantemente le sue difese immunitarie: anche una banale influenza può essergli fatale. Per questo, consigliata dalla professoressa di scienze Monica Lipori che ha spiegato il problema, tutta la classe si è recata al più vicino presidio sanitario per vaccinarsi.

Il gesto ha commosso la famiglia di Simone e in qualche modo è finito anche sui social. Dove è stato notato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin che ha deciso di inviare un messaggio di plauso e complimenti all’intera scolaresca. “Desidero fare i miei più sinceri complimenti agli studenti della classe V E del Liceo linguistico Amaldi di Novi Ligure, che per proteggere dal virus dell’influenza un loro compagno, che sta lottando contro un tumore, si sono tutti vaccinati – scrive il ministro su Facebook -. Stamattina ho parlato con il preside e la docente che ha sensibilizzato i ragazzi sull’importanza del concetto di immunità di gregge. È una storia esemplare, bellissima, di senso civico e generosità che parte dai giovani”.

“È raro infatti – aggiunge Lorenzin – vedere ragazzi di 18 anni che chiedono di vaccinarsi contro l’influenza e soprattutto in un periodo come questo dove questa forma di prevenzione viene messa in discussione da sospetti immotivati e fake news che viaggiano sul web. Tutto ciò evidenzia come quando in gioco ci sia la salute di una persona cara ogni dubbio scompare. Oggi da questi studenti abbiamo tutti ricevuto una grande lezione”.

 

To Top