Il Colle risponde a Morgan: “Non competenti sulla vicenda della figlia”

Pubblicato il 27 Gennaio 2011 18:11 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2011 19:27

Morgan

”Pur comprendendo lo stato d’animo del suo assistito debbo tuttavia farle presente che, in base al dettato costituzionale, il Capo dello stato non ha poteri di iniziativa o intervento sulla vicenda, che è di esclusiva competenza della magistratura”. Così il segretariato generale della presidenza della Repubblica ha risposto all’appello a Napolitano avanzato nelle settimane scorse dal cantante Morgan per un intervento del Quirinale nella vicenda della figlia avuta dall’attrice Asia Argento.

Nella risposta – che è stata resa nota dall’avvocato di Morgan, Giampaolo Cicconi – si esorta anche Castoldi (è il cognome del cantante) ad ”avere fiducia nelle decisioni” della magistratura, ”il cui compito è di operare nel rispetto delle norme di legge e nell’esclusivo interesse dei minori”. Allo stesso tempo, nella risposta si informa anche che la lettera-appello del cantante è stata trasmessa al Tribunale dei minori ”per le eventuali valutazioni di competenza”.