Raffaele Ariano, insulti sui social: ha denunciato la capotreno Trenord degli “zingari”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 agosto 2018 9:41 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2018 9:41
Raffaele Ariano, insulti sui social network: ha denunciato la capotreno Trenord degli "zingari"

Raffaele Ariano, insulti sui social: ha denunciato la capotreno Trenord degli “zingari” (foto d’archivio Ansa)

MILANO – Molti attaccano la dipendente di Trenord che ha lanciato all’altoparlante il messaggio contro “gli zingari“, ma molti attaccano Raffaele Ariano, il giovane che ha denunciato l’annuncio. E’ la guerra dei social, tra quelli che la vedono come Matteo Salvini (“Sto con la capotreno”) e chi sta col ragazzo e definisce eccessive quelle parole [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

“#Raffaele Ariano, aspetta che molestano tua figlia, poi vedi se difendi tanto questa gente” scrive Pippobello. “Un Ariano che difende gli zingari. Non si capisce più niente”, ironizza ma non troppo marrpiga. “Sono nauseata da questo buonismo”, si lamenta Lazarus. “Ma se a voi sta bene che questi individui viaggino a scrocco per derubare i distratti siete persone prive di empatia e socialmente pericolose”.

Filippu e Panaru riporta quanto scritto da Ariano sul proprio account Twitter, che in realtà non cinguetta dall’aprile 2015. “Raffaele Ariano, “blogger” de l’Unità, farà perdere probabilmente il lavoro ad una dipendente di Trenord. Veramente complimenti. Ora – conclude Filippu e Panaru – vai in un campo rom a farti applaudire”.

“Invece di preoccuparsi per le aggressioni a passeggeri, controllori e capitreno, qualcuno si preoccupa dei messaggi contro i molestatori… #Viaggiaresicuri è una priorità!”, aveva scritto su Twitter Salvini. “Il personale di Trenord – dice l’assessore regionale della Lombardia Riccardo De Corato – è esasperato dalle continue violenze da parte di bande di nomadi, immigrati e clandestini”. Una giustificazione respinta con forza da Luciano Pizzetti, capogruppo del Pd in commissione Infrastrutture e trasporti della Camera. “Quanto accaduto è inqualificabile e inaccettabile – commenta l’esponente dem. “Confondere esasperazione con razzismo è incomprensibile”.

Intanto la capotreno ha detto in un’intervista: “Ero sotto pressione, è stato il gesto estremo di una situazione al limite. C’è esasperazione per la presenza di gruppi di rom sul treno, quell’annuncio l’ho fatto per difendere i miei colleghi e i passeggeri”.