Raffaele Sollecito e Amanda Knox, telefonata dopo assoluzione: “Abbiamo pianto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2015 10:41 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2015 10:42
Raffaele Sollecito e Amanda Knox, telefonata dopo assoluzione: "Abbiamo pianto"

Raffaele Sollecito e Amanda Knox, telefonata dopo assoluzione: “Abbiamo pianto”

ROMA – Una lunga telefonata, dopo un anno di silenzio. Raffaele Sollecito ha sentito Amanda Knox al telefono dopo l’assoluzione definitiva in Cassazione. “Ci siamo parlati al telefono per qualche minuto”, racconta Sollecito a ‘The Sun’. “È stato bello sentirla anche se per la maggior parte della telefonata abbiamo pianto. È stato un grande sollievo”.

Venerdì scorso la Cassazione ha chiuso definitivamente la vicenda processuale di Amanda e Raffaele: assolti dall’accusa di aver ucciso Meredith Kercher. Un verdetto atteso con ansia dall’ingegnere pugliese e dall’americana: lui, che non si è mosso dlal’Italia, rischiava di entrare in carcere e uscirne dopo 25 anni. La Knox invece, a Seattle, avrebbe rischiato il carcere solo se gli Stati Uniti avessero concesso l’estradizione. Per la giustizia italiana l’unico colpevole dell’omicidio è Rudy Guede, condannato a 16 anni per concorso in omicidio.