Aviano: ragazzini nomadi incendiano tre volte una casa, denunciati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 luglio 2018 11:56 | Ultimo aggiornamento: 3 luglio 2018 11:56
Aviano: ragazzini nomadi incendiano tre volte una casa, denunciati

Aviano: ragazzini nomadi incendiano tre volte una casa, denunciati

AVIANO (PORDENONE) – Per tre volte, da giovedì a lunedì sera, hanno appiccato il fuoco nell’abitazione di un uomo, di 63 anni, seguito da un tutore legale, distruggendo lo stabile, che è stato poi dichiarato inagibile. Poi hanno anche rubato alcune bici a casa del sindaco di Aviano (Pordenone), Ilario De Marco.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’attività criminale è stata però bloccata dai carabinieri di Aviano che hanno individuato due fratelli, di 14 e 15 anni, nomadi, che risiedono con la famiglia in una roulotte.

Lunedì sera i due adolescenti sono stati notati mentre si introducevano nell’abitazione del sindaco dalla quale avevano portato via tre biciclette, di cui una elettrica che hanno successivamente abbandonato e che è stata rinvenuta dal proprietario poco distante; le altre due, invece, sono state trovate in una zona periferica della città. I due su indicazione della Procura presso il Tribunale per i minorenni di Trieste, i due sono stati denunciati, in stato di libertà, per i reati di incendio aggravato continuato e furto aggravato in abitazione.

I fratelli sono anche stati accusati di furto aggravato, incendio, danneggiamento e diffamazione nei confronti di un’insegnante, avvenuto a giugno.