Ragazzo che ha ucciso micio a calci ringrazia il gattino “per i follower presi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2020 10:00 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2020 10:00
Ragazzo che ha ucciso micio a calci ringrazia il gattino "per i follower presi"

Ragazzo che ha ucciso micio a calci ringrazia il gattino “per i follower presi”

Un gesto orribile che il ragazzo ha voluto non solo sbattere sui social ma ha anche voluto vantarsi per i follower presi per aver ucciso a calci il gattino.

Il ragazzo di 13 anni che nella zona della Cittadella a Casoria ha preso a calci un gattino per pubblicare un video su Tik Tok, ha anche ringraziato i follower. “Devo ringraziare il gattino per tutti i follower che mi sta facendo arrivare”, ha scritto sempre sui social.

Il video di un gatto preso a calci diventato virale nei giorni scorsi. I carabinieri di Casoria (Napoli) hanno così denunciato i due ragazzi (quello dei calci e quello del video) per maltrattamenti di animali. I militari hanno sequestrato il telefonino utilizzato per postare il video.

“Si tratta di un ragazzino – dicono il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, Salvatore Iavarone, consigliere comunale a Casoria di Europa Verde e Francesca Imbaldi, esponente di Europa Verde nel comune campano – che, da quanto ci hanno riferito, già in passato era stato allontanato da scuola perché, con una gang di ragazzini, avrebbe intimidito altri coetanei”.

“Un fatto gravissimo. Un minorenne – continuano – che si fa filmare mentre ammazza un animale è terribile, un fatto violento che fa mal sperare per il futuro. Oggi è toccato ad un gatto, domani potrebbe toccare ad una persona. Ora ci aspettiamo pene durissime – concludono -, questo ragazzino deve assolutamente pagare per quello che ha fatto”. (Fonte Ansa).