“Rai per una notte”: serata anti-censura di Michele Santoro il 25 marzo a Bologna

Pubblicato il 22 Marzo 2010 16:50 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2010 19:10

Si terrà il 25 marzo alle 21 al Paladozza di Bologna “Rai per una notte”, lo speciale anti-divieti organizzato da Michele Santoro. Il conduttore di Annozero ha presentato l’evento oggi 22 marzo insieme a Vauro e Marco Travaglio alla Federazione della Stampa,  sponsor dell’evento insieme all’Usigrai.

Santoro ha detto che «Rai per una notte è un avvertimento democratico. Qualunque scelta faranno in futuro il silenzio sarà spezzato. Non si potrà mettere a tacere l’informazione». A proposito del rischio di ritorzioni disciplinari Michele Santoro spiega di non averle mai temute e quindi di non essere preoccupato.

Intanto sono stati presentati i nomi di quelli che parteciperanno il 25 marzo a Bologna. L’elenco è suscettibile di modifiche. Ci saranno Gad Lerner, Giovanni Floris, Riccardo Iacona, Norma Arcangeli, Filippo Rossi (direttore di Farefuturo web magazine) e Milena Gabanelli. È stata invitata Lucia Annunziata che però, trovandosi negli Usa per motivi familiari, interverrà al telefono. Naturalmente ci sarà la squadra di Annozero al completo con Marco Travaglio, Vauro Senesi, Sandro Ruotolo. L’ospite d’onore sarà Daniele Luttazzi.

Tante le voci dello spettacolo: il Trio Medusa, Antonello Venditti, Teresa De Sio, Nicola Piovani, Elio e le Storie tese. Previste anche le parodie di Antonio Cornacchione e probabilmente ci sarà un contributo video di Sabina Guzzanti. Uno dei momenti clou della serata sarà l’intervista di Sandro Ruotolo a Roberto Benigni, il quale non solo ha contribuito alla sottoscrizione, ma ha voluto offrire una sua partecipazione per parlare con toni leggeri di libertà.

Rainews 24 è tra le tv che trasmetterà l’evento. La stessa sera anche per “Current Tv”, canale 130 di Sky, sarà il “Santoro Day”. Al Gore, l’ex vicepresidente americano che ha lanciato il canale ha commentato: «Current racconta le storie che altri non raccontano. Ecco perché siamo orgogliosi di diffondere un importante programma d’informazione come Annozero, specie nel momento in cui altri canali non lo fanno».

Infine, dell’evento hanno parlato anche Franco Siddi, segretario della Federazione Nazionale della Stampa, il presidente Roberto Natale e il segretario dell’Usigrai Carlo Verna che hanno sottolineato il ruolo del sindacato al fianco dei conduttori messi a tacere con il regolamento della par condicio. Per quanto riguarda Santoro e la sua squadra, Siddi ha ricordato la lettera inviata l’11 marzo al presidente della Rai Paolo Garimberti e al direttore generale della Rai Mauro Masi.

Nella lettera si informava il vertice della Rai della manifestazione del 25 indetta dallo stesso sindacato. «Ad essa – scriveva Siddi – parteciperanno, su nostra richiesta e a titolo gratuito, anche giornalisti aventi con voi rapporti contrattuali, come ad esempio Giovanni Floris ed altri nelle sue condizioni e la redazione di Annozero nel suo insieme»