Rally Cefalù: Salvatore Lo Gioco investito da un’altra auto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 marzo 2018 20:17 | Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2018 20:17
Al Rally di Cefalù il navigatore Salvatore Lo Gioco investito da un'altra auto

Rally Cefalù: Salvatore Lo Gioco investito da un’altra auto (foto Ansa)

CEFALU’ – Un incidente ha caratterizzato il secondo Rally di Cefalù che si corre nelle strade del comune in provincia di Palermo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Dopo la fine della prima prova speciale “Ferla” di 6,37 chilometri, il navigatore Salvatore Lo Gioco che insieme a Antonino Provenza fa parte dell’equipaggio numero 28 della Factory Fratelli Campione Racing, è stato investito da una vettura che stava sopraggiungendo.

Lo Gioco stava controllando la pressione delle gomme quando è stato investito dalla vettura dell’equipaggio numero 29 Lo Cascio – Cancemi su Citroen Saxo. Il navigatore è stato portato all’ospedale di Cefalù. Avrebbe una frattura della gamba.

Aggiunge Il Giornale di Sicilia:

E alla fine i nisseni Salvatore Lo Cascio e Salvatore Cancemi  hanno vinto alla fine la corsa.  Il 19enne ed il 20enne portacolori della CST Sport si sono imposti nella 2^ e 6^ prova, si sono portati in seconda posizione sin dal secondo crono della gara organizzata dalla Cefalù Corse e sono stati pronti ad agguantare il comando a due prove dal termine, quando i precedenti leader Roberto Lombardo e Andrea Spanò, hanno dovuto alzare bandiera bianca all’uscita dal secondo parco assistenza, con la loro Renault Clio Williams ammutolita, dopo che si erano imposti in tre prove fino a quel momento ed avevano saldamente in mano la leadership.

Sul podio sono saliti gli agrigentini Domenico Gabriele Morreale e Giuseppe Scolaro, esperti e determinati portacolori della Real Cefalù, alla fine di una serrata lotta, che li ha visti precedere i rimontanti bergamaschi Alessandro Casano e Mattia Orio su Renault Clio Super 1600, vincitori della PS 5 nella gara d’allenamento furi casa. Ai portacolori della Twister Italia sono bastate le prime prove per prendere le misure al selettivo tracciato alle pendici delle Madonie, per sferrare poi degli attacchi sempre più decisi. Abbandono dopo due prove per Runfola – Federighi su Renault Clio S1600, gli altri protagonisti della vigilia che hanno lamentato eccessive noie elettriche ed ai freni.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other