Figlio affidato alla mamma? Pm: “Ceed rapisce e lo riporta a papà per 10mila €”

Pubblicato il 19 luglio 2012 9:11 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2012 9:11
Divorzio

Lapresse

ROMA – Una coppia divorzia e il figlio è affidato alla sola mamma. Oppure solo al papà. Rassegnarsi è difficile e così scatta il rapimento del proprio figlio conteso. Rapimento che secondo le accuse del Tribunale di Milano sarebbe stato organizzato e gestito dall’organizzazione Ceed, Conseil européen des enfants du divorce, per un costo dai 10 mila ai 20 mila euro.

La Ceed, fondata dal francese Olivier Karrer, per il tribunale si sarebbe occupata nel 2010 del rapimento dei figli di Marinella Colombo, che erano stati affidati all’ex marito tedesco Tobias Ritter.Secondo gli inquirenti l’organizzazione sarebbe responsabile di almeno un altra decina di rapimenti.

Karrer raccontò al Der Spiegel, in un’intervista del 2001, il perché della nascita della sua organizzazione, il cui scopo è la lotta “il governo tedesco e la sua giurisdizione “punitiva” contro i genitori separati di altre nazionalità”.

La Ceed nascerebbe dunque da una situazione decisamente personale e da un grande rammarico di Karrer: “Ho vissuto due vite: la prima con il cane, la moglie e il figlio. Un’auto veloce, un lavoro come manager. Nel ’98 mio figlio aveva tre anni, sua madre lo portò ad Amburgo per una vacanza. Il nostro matrimonio era in crisi, non tornò più. Da allora c’è la mia seconda vita: rapire bambini”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other