Roma, arrestato il rapinatore della gioielleria di via del Babuino

Pubblicato il 4 Luglio 2012 10:48 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2012 11:34

ROMA – Un anno fa, il 12 luglio del 2011, rapinò una gioielleria del centro di Roma, in via del Babuino, facendo un bottino di 600 mila euro di preziosi. Adesso Mitar Marijanovic, slavo di 62 anni, è stato arrestato.

L’uomo, secondo quanto scrive l’agenzia Ansa, è ritenuto un componente delle Pink Panthers, le Pantere Rosa, un gruppo internazionale di rapinatori (in gran parte ex militari della ex Jugoslavia) autore di numerosi colpi clamorosi ai danni di gioiellerie in diversi continenti.

Marijanovic era stato arrestato già a marzo scorso per il colpo del 1 febbraio in una gioielleria di via della Vittoria, sempre nel centro di Roma, che aveva fruttato un bottino di un milione e mezzo di euro. Il super rapinatore è stato arrestato sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Marijanovic e un complice in corso di identificazione quasi un anno fa erano entrati armati di pistola in una gioielleria di via del Babuino.

Dopo aver ammanettato nel bagno una dipendente, in pochi minuti avevano svuotato il negozio, per un bottino di circa 600.000 euro. Quindi si erano dati alla fuga. Le indagini della squadra mobile e il sopralluogo della polizia scientifica, attraverso sofisticate indagini e la ricerca di tracce biologiche, hanno consentito di identificare uno dei due malviventi.