Rapina in residence a Bari. Vittime picchiate, capobanda arrestato

Pubblicato il 5 agosto 2010 21:45 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 21:57

Sorvegliato speciale con al seguito la sua banda ha rapinato i turisti in residence a Bari. Paolo D’Amato, noto alle forze dell’ordine, ha anche malmenato i vacanzieri di Torre a Mare. I rapinatori in tutto erano quattro in sella a due motorini e uno di loro ha usato una pistola per percuotere alla testa una delle vittime. La banda si è anche fatte consegnare due orologi da polso e le chiavi dell’auto dei turisti. Hanno però poi rinunciato a portare via la vettura.

Dal residence è subito partita la richiesta di aiuto al 113. Una volante ha intercettato i rapinatori in fuga e, alla fine di un lungo inseguimento, gli agenti sono riusciti a bloccare e arrestate uno di loro, un giovane di 20 anni che si è schiantato contro l’auto della polizia dopo avere tentato con un complice di investire i poliziotti.

Indosso a D’Amato gli agenti gli hanno trovato le chiavi dell’auto dei turisti e uno dei due orologi. Le vittime della rapina hanno riportato ferire guaribili in 20 e 30 giorni.