Ravenna: batte scontrini e trasforma euro in centesimi, arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 agosto 2015 19:27 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2015 19:27
Ravenna: batte scontrini e trasforma euro in centesimi, arrestato

Foto Ansa

RAVENNA – Negli scontrini della pizza che batteva, gli euro li trasformava in centesimi. E così si teneva la differenza tra quanto incassato dal cliente e quanto riportato a registro, senza che il gestore della pizzeria si accorgesse poi degli ammanchi. Uno stratagemma costato l’arresto a un 28enne originario di Rimini, finora incensurato e dipendente di una pizzeria da asporto di Ravenna.

Davanti al giudice il giovane ha spiegato di avere agito solo perché il titolare della pizzeria da tempo gli doveva soldi: e così lui talvolta ha usato quel sistema per poi depennare dal credito totale quanto aveva preso dalla cassa. Alla fine ha patteggiato sei mesi di reclusione e 600 euro di multa con pena sospesa ed è tornato libero.

I carabinieri dopo avere ricevuto giovedì i primi sospetti dal titolare della pizzeria su quel giovane dipendente che credeva fedele, hanno bloccato il 28enne a fine turno e gli hanno trovato una delle banconote fotocopiate in precedenza e sistemate in cassa come esca. Poco dopo a casa del giovane i militari hanno sequestrato altri 7-800 euro in contanti.