Ravenna: case d’appuntamento sul litorale, bulgara arrestata

Pubblicato il 12 Aprile 2011 19:55 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2011 19:55

RAVENNA – Una trentaduenne bulgara   è stata arrestata a Lido di Classe, sul litorale ravennate, con l’accusa di avere favorito la prostituzione di tre giovani connazionali sistemate in due appartamenti che lei aveva preso in affitto nella località rivierasca.

Durante le perquisizioni, i carabinieri dell’aliquota operativa di Cervia hanno trovato materiale definito utile alle indagini. I due appartamenti, di proprietà di una cervese di 77 anni, sono stati sequestrati in attesa della confisca.

Secondo le indagini, andate avanti per circa un mese attraverso appostamenti e riprese video, la bulgara aveva trasformato i due alloggi in vere e proprie case di appuntamento con numerosi clienti e un volume d’affari quotidiano stimato in circa 2.000 euro. Tutto finito  verso le 17 dell’11 aprile quando i carabinieri hanno fatto irruzione. La donna si trova ora in carcere a Forlì.