Referendum, spot contro il Sì: “basta per prenderlo lì”. Saponetta in bagno…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 novembre 2016 10:10 | Ultimo aggiornamento: 2 dicembre 2016 15:41
Referendum, spot contro il "Sì": saponetta a terra e... Ivan Scalfarotto si infuria

Referendum, spot contro il “Sì”: saponetta a terra e… Ivan Scalfarotto si infuria

ROMA –  Basta un sì per prenderlo… lì. Il messaggio, neppure troppo nascosto, è proprio questo. Messaggio che arriva in uno dei tanti spot che girano in questi giorni sul referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

Nella pubblicità elettorale in questione si vede un uomo nella doccia con per terra una saponetta con su scritto: “Basta un Sì”. Soprattutto si vede la saponetta che fa il verso alla parola d’ordine del Sì (basta un Sì appunto) e allude con buona dose di volgarità al fatto che basti un Sì per essere fregati. Sia chiaro, fregati è eufemismo molto eufemistico, l’intenzione degli autori dello spot pro No è molto più, diciamo così, diretta.

Lo spot sul referendum che gira in questi giorni in Rete a favore del No riducendo il Sì ad atto di sodomia ha fatto infuriare Ivan Scalfarotto, deputato del Pd e impegnato per i diritti LGBT, che ne ha chiesto il ritiro. Ma un senso di leggera vertigine e straniamento di fronte a una campagna con questi toni e argomenti è più che lecito provarlo anche se non si è gay o attenti alla sensibilità dei gay. Basta essere appena educati, un filo civili. A quanto pare, vasta impresa al giorno d’oggi.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other