Reggina, macabro ritrovamento al Granillo: uomo impiccato alla traversa, sotto la curva Sud

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2020 11:34 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2020 11:34
Reggina sotto choc, uompo trovato impiccato alla traversa dello stadio

Lo stadio della Reggina Granillo a Reggio Calabria (Ansa)

Mistero e macabro ritrovamento allo stadio di Reggio Calabria: un uomo di cui non è stata resa nota l’identità è stato rinvenuto privo di vita.

L’hanno trovato impiccato alla traversa della porta di calcio situata sotto la curva Sud dello stadio Granillo in cui gioca la Reggina. 

L’ipotesi più probabile il suicidio. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di stato e della scientifica che stanno effettuando i rilievi.

Non sembrano esserci dubbi sul fatto che si tratti di suicidio. Grazie alle telecamere di videosorveglianza del “Granillo”, gli investigatori stanno cercando di ricostruire come sia stato possibile che l’uomo sia riuscito a entrare di notte nello stadio chiuso e si sia tolto la vita.

Reggina sotto choc: l’uomo non è collegato a squadra o ultras

Non è escluso che per introdursi nell’impianto abbia scavalcato una recinzione. Dai primi accertamenti, si esclude che il presunto suicida sia collegato alla Reggina calcio o al mondo degli ultras della formazione amaranto.

Secondo le prime indiscrezioni, non farebbe parte dei gruppi dei tifosi organizzati.

Ad indagare sull’accaduto sono gli agenti della sezione Volanti e della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria. Sono impegnati nella visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza per capire la dinamica dei fatti.

Nella struttura dello stadio in questi giorni si stavano eseguendo lavori di adeguamento in vista della prossima Serie B, come la posa dei seggiolini.

La squadra non stava utilizzando la struttura: il ritiro pre-campionato è in corso in città ma presso il centro sportivo Sant’Agata. (fonte Ansa)