Reggio, bastonate a compagna perché non si offre volontaria all’interrogazione

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Marzo 2015 12:08 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2015 12:08
Reggio, bastonate a compagna perché non si offre volontaria all'interrogazione

Reggio, bastonate a compagna perché non si offre volontaria all’interrogazione

REGGIO EMILIA – L’ha presa a bastonate perché non è andata volontaria all’interrogazione. Succede a Reggio Emilia, protagonista un ragazzino di 14 anni che è stato denunciato per lesioni. Vittima una sua compagna di classe aggredita fuori dalla scuola dopo che si era rifiutata di offrirsi volontaria per l’interrogazione al suo posto.

La giovane è stata colpita alla mano e se la caverà con poco ma resta il trauma psicologico delle vessazioni subite dal compagno. Il ragazzino l’ha raggiunta fuori dall’edificio scolastico e dopo averla spintonata, l’ha colpita forte sulla mano con un bastone.

Non era la prima volta che faceva il prepotente con lei: secondo le indagini dei carabinieri, in passato aveva preteso che la ragazzina gli passasse tutti i compiti in classe e facesse tutti i compiti a casa per lui, oltre ad averla più volte offesa anche in maniera pesante su una chat di gruppo su WhatsApp. Tutti elementi ora al vaglio della Procura dei Minori che indaga anche per il reato di ingiurie.