Reggio Calabria, arrestato l’uomo che ha cercato di dare fuoco alla ex moglie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 marzo 2019 23:25 | Ultimo aggiornamento: 13 marzo 2019 23:25
Reggio Calabria, arrestato l'uomo che ha cercato di dare fuoco alla ex moglie

Reggio Calabria, arrestato l’uomo che ha cercato di dare fuoco alla ex moglie

REGGIO CALABRIA – Dopo due giorni di ricerche è stato arrestato Ciro Russo, il 42enne di origine napoletana che ha tentato di uccidere l’ex moglie, Maria Rosaria Rositani, 42 anni, dandole fuoco. Gli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti della Questura di Reggio Calabria lo hanno scovato in centro città, nei pressi di una pizzeria, dove probabilmente stava andando a comprarsi la cena.

Il 42enne non ha opposto resistenza.

Le  condizioni di Maria Rosaria Russo restano molto gravi. “La paziente è in prognosi riservata. Ha ustioni su oltre il 50% del corpo, sono ustioni profonde al viso e agli arti in particolare, e ha difficoltà a respirare”, ha detto oggi a una trasmissione di RaiTre Giuseppe Giudice, direttore Centro Grandi Ustioni del Policlinico di Bari dove è ricoverata Maria Rosaria Rositani,  “Al momento è vigile e le condizioni sono stabili  – ha aggiunto -. Stamattina la paziente ha chiesto di denunciare l’accaduto alla Procura della Repubblica”.

Il medico ha concluso: “Per una paziente ustionata la prognosi non viene sciolta prima di un lungo periodo. Con le ustioni le condizioni possono degenerare da un momento all’altro. Nella notte è stata sottoposta ad un intervento innovativo di escarectomia per consentire una guarigione migliore”.

Fonte: Ansa.