Reggio Calabria, evade dai domiciliari e dà fuoco alla ex moglie. Caccia all’uomo

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 12 marzo 2019 10:29 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2019 11:47
Reggio Calabria, evade dai domiciliari e dà fuoco alla ex moglie

Reggio Calabria, evade dai domiciliari e dà fuoco alla ex moglie

MILANO – Ha aperto la portiera dell’auto della ex moglie, le ha gettato addosso del liquido infiammabile e le ha dato fuoco. Un copione purtroppo ormai noto quello che si è visto questa mattina, martedì 12 marzo, a Reggio Calabria. 

Qui, in via Frangipane, vicino alla scuola, intorno alle 8:40 un uomo di Napoli, evaso dagli arresti domiciliari ad Ercolano, si è avvicinato all’auto della ex moglie. La donna ha tentato di fuggire, ma nella concitazione è finita con la macchina contro un muro. E qui lui l’ha raggiunta, ha gettato il liquido infiammabile nell’abitacolo e ha acceso il fuoco. Poi si è dato alla fuga, ed ora è ricercato. La vittima è stata portata agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria dove si trova ricoverata con gravi ustioni su tutto il corpo. 

In città è caccia all’uomo: l’aggressore della donna, secondo quanto riferito dalla Questura di Reggio Calabria, sarebbe Ciro Russo, 42 anni, di Napoli. Russo è di corporatura robusta, brizzolato, alto 1.88 metri, con occhi marroni. Si è allontanato su una Hyundai i30 di colore grigio scuro targata FF685FW. Sono in corso le ricerche da parte degli uomini della squadra mobile, delle volanti e di tutta la polizia.

Solo un mese fa un caso simile: a Vercelli, nel parcheggio di un centro commerciale, una donna di 40 anni è stata raggiunta dall’ex che le ha speronato l’auto, le ha gettato addosso del liquido infiammabile e le ha dato fuoco. 

Fonte: Ansa