Reggio Emilia. Bimbo di un mese muore in culla per arresto cardiaco

Pubblicato il 16 Gennaio 2012 9:45 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2012 9:48

REGGIO EMILIA – Un bimbo di appena un mese e’ morto per arresto cardiaco ieri mattina al pronto soccorso dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, dove e’ arrivato in automedica in condizioni disperate. I medici hanno provato invano a rianimarlo, come aveva gia’ tentato il padre a casa, a Rubiera, in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Lo riferisce il Resto del Carlino.

Le cause del decesso, dovuto probabilmente a una insufficienza cardiaca, non sono ancora chiare ai medici, che hanno richiesto l’esame autoptico sul corpicino del piccolo. Potrebbe trattarsi di un caso di morte in culla, un decesso improvviso che colpisce i bambini poco dopo la nascita, ma tutte le ipotesi sono ancora aperte e solo l’autopsia potra’ chiarire completamente quello che e’ avvenuto.

Ieri mattina verso le 8 i genitori, al risveglio, hanno trovato il piccolo nel lettino privo di coscienza. Subito hanno chiamato il 118 e il padre, in attesa dell’arrivo dei soccorsi, ha tentato di rianimare il bambino. Ci hanno provato anche i soccorritori giunti immediatamente a Rubiera, ma il piccolo continuava a non dare segni di vita.

Come estremo tentativo, il personale sanitario ha deciso di portarlo al pronto soccorso del Santa Maria Nuova, dove sono continuati i tentativi di rianimazione, ma e’ stato tutto inutile. Il corpicino e’ stato poi trasferito all’obitorio del Santa Maria, in attesa dell’ esame autoptico, richiesto dagli stessi medici come avviene di prassi nel caso di morti improvvise.