Reggio Emilia: finge un malore per non finire in carcere, catturato

Pubblicato il 9 Marzo 2011 20:23 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2011 22:27

REGGIO EMILIA – Ha finto un malore mentre i carabinieri lo stavano accompagnando in carcere a Reggio Emilia dopo che il giudice aveva disposto per lui la custodia cautelare in carcere. Poi ha aggredito i militari ed è riuscito a scappare. Ma dopo una notte di ricerche con oltre 100 carabinieri, nella mattina di mercoledì è stato rintracciato in un appartamento di Reggio dove si era rifugiato.

Così Antonio Ziccardi, di 24 anni, è stato nuovamente arrestato con l’ulteriore accusa di evasione. Martedì era stato arrestato, assieme alla sua compagna, per il furto in una tabaccheria nella città emiliana. In aula il giudice aveva convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del dibattimento previsto per il 18 marzo. Ma verso le 17.30, simulando un malessere in macchina, il giovane è scappato. Gli inquirenti stanno valutando ora la posizione della persona che l’ha ospitato e che pare non sapesse dell’arresto.