Reggio Emilia: invalida congolese aggredita per parcheggio in posto auto disabili

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 febbraio 2015 7:03 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2015 23:04
Reggio Emilia: invalida congolese aggredita per parcheggio in posto auto disabili

Reggio Emilia: invalida congolese aggredita per parcheggio in posto auto disabili

REGGIO EMILIA – Invalida all’80% ha parcheggiato dove poteva: in un posto auto per disabili. Ma quando è scesa dall’auto è stata aggredita. Davanti alla scuola di suo figli. Aggredita forse anche per il colore della pelle visto che la vittima dell’aggressione, avvenuta a Reggio Emilia venerdì 20 febbraio è una donna congolese, Huila Zolasini, 39 anni. Ora sulla vicenda la deputata Maria Edera Spadoni (M5s) è pronta a intraprendere “anche azioni parlamentari”.

Intanto i carabinieri hanno identificato due persone come autori dell’aggressione. “Le persone che hanno schernito questa donna – afferma Spadoni – devono assumersi le proprie responsabilità: Reggio Emilia non deve essere contraddistinta da questi atti fortemente discriminatori che appartengono a pochi”.

Stando al racconto del marito della donna, Jean Tshibuabua Kakoyi, un gruppo di cittadini avrebbe circondato la signora Zolasini additandola come falsa invalida per indurla ad abbandonare il posto auto destinato ai portatori di handicap.

“Siamo di fronte a un caso di violenza di genere – afferma Spadoni – perpetrata nei confronti di una donna disabile. Il fatto che i due coniugi abbiano avuto la forza di denunciare è un atto che va nella giusta direzione. Pieno appoggio e sostegno a Huila Zolasini e alla sua famiglia: sono a completa disposizione – conclude Spadoni – per aiutarla e sostenerla nell’ambito delle mie competenze parlamentari”.