Reggio Emilia. “Mi uccido sotto al treno”. Carabinieri fermano ferrovie: salvato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Gennaio 2015 11:12 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2015 11:12
Reggio Emilia. "Mi uccido sotto al treno". Carabinieri fermano ferrovie: salvato

Reggio Emilia. “Mi uccido sotto al treno”. Carabinieri fermano ferrovie: salvato

REGGIO EMILIA – Ha deciso di uccidersi buttandosi sotto al treno. E prima di farlo ha pensato di avvisare i genitori con un sms. I genitori, per fortuna, hanno avuto la prontezza di chiamare i carabinieri e il suicidio è stato evitato in modo tanto radicale quanto efficace: fermando per alcuni minuti il traffico ferroviario nella zona.

Una vicenda avvenuta ieri 31 dicembre quando un  trentenne della provincia di Modena ha comunicato ai genitori l’intenzione di farla finita gettandosi sotto un treno a Rubiera, nel Reggiano. L’allarme è giunto ai Carabinieri intorno alle 12 di ieri e a scopo precauzionale per una decina di minuti è stato sospeso il traffico ferroviario.

Il giovane è stato poi rintracciato lungo i binari, tranquillizzato e affidato ai sanitari del 118, che lo hanno portato all’ospedale per accertamenti.