Bimba nata morta all’ospedale Guastalla. Aperta un’inchiesta

Pubblicato il 21 settembre 2012 16:50 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2012 21:28

Corsia d'ospedaleREGGIO EMILIA – La corsa all’ospedale, un cesareo d’urgenza, ma la bimba è nata morta. E’ successo venerdì mattina al Reparto di Ostetricia dell’ospedale di Guastalla, Reggio Emilia. A dare la notizia la stessa Ausl. Sul caso è stata aperta una inchiesta. Tutte le manovre di rianimazione sono risultate vane.

”L’Autorità Giudiziaria ha disposto il sequestro della cartella clinica e l’esecuzione dell’autopsia, dopo che i sanitari avevano già programmato l’esecuzione di riscontro diagnostico per l’accertamento delle cause del decesso”, spiega l’Ausl che aggiunge: ”Si è trattato di un evento tragico che ha profondamente colpito e addolorato il personale dell’ospedale, che partecipa con commozione al dolore dei familiari”.

La Direzione, nel rinnovare ”la vicinanza alla famiglia per la gravissima perdita”, ha espresso totale disponibilità a collaborare con gli organi inquirenti. E’ stata anche attivata, come da prassi, una valutazione del percorso clinico-assistenziale e ”dalle prime ricostruzioni risulta che sono state messe in atto tutte le procedure previste in questi casi dalle linee guida accreditate dalla comunita’ scientifica”.