Reggio Emilia, picchia la moglie davanti ai figli: dovrà stare lontano 500 metri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Giugno 2015 20:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2015 20:42
Reggio Emilia, picchia la moglie davanti ai figli: dovrà stare lontano 500 metri

Reggio Emilia, picchia la moglie davanti ai figli: dovrà stare lontano 500 metri

REGGIO EMILIA – Vessazioni psicologiche, insulti e botte anche davanti ai figli minori. Una situazione che, stando alla denuncia, andava avanti da qualche anno. Per l’uomo, 40enne marocchino, è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’abitazione e da qualunque altro luogo frequentato dalla moglie, con la prescrizione di mantenere comunque una distanza di almeno 500 metri.

Le indagini sono state condotte dai Carabinieri di Reggio Emilia, che lo avevano denunciato per maltrattamenti in famiglia. Oltre ai quotidiani insulti, al non poter parlare con nessuno e al divieto di uscire da casa se non per fare la spesa e comunque accompagnata dal marito, l’uomo avrebbe più volte picchiato violentemente la moglie con schiaffi e pugni, trascinandola per i capelli in camera da letto, arrivando anche a sbatterle la tesa contro il muro e contro l’armadio della camera dei bambini. Tra gli assurdi motivi delle botte, ad esempio, il non essere risuscita a far da mangiare, ed ancora non aver fatto bene il pane. La donna è stata collocata in struttura protetta.