Reggio Emilia: uomo su traliccio per protesta, convinto a scendere da Vigile del fuoco

Pubblicato il 24 Febbraio 2012 13:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2012 13:12

REGGIO EMILIA – E' stato un vigile del fuoco a convincere a scendere, parlandogli per oltre un'ora, l'uomo che questa mattina, salendo per protesta su un traliccio del cantiere della stazione alta velocita' di Reggio Emilia, ha costretto allo stop la linea.

Alle 8.45 i vigili del fuoco sono intervenuti nel cantiere della stazione Medio Padana per soccorrere l'uomo che minacciava di lanciarsi nel vuoto da un pilone che sporgeva sulla massicciata. La squadra aveva operatori esperti in tecniche di soccorso speleo-alpinistico, il materasso gonfiabile di salvataggio e l'autoscala.

Un vigile ha preso contatto, e' salito mentre contemporaneamente altri colleghi predisponevano il materasso e autoscala. E' stato proprio il vigile ad instaurare un dialogo con l'uomo, guadagnandone la fiducia. Dopo un'ora di colloquio l'ha convinto a desistere. Stremato, e' stato fatto scendere a terra con l'autoscala e portato in ospedale dal 118 attorno alle 10.40.