Reggio Calabria: la figlia di quattro anni non vuole bere il vino. Il padre la prende a botte

Pubblicato il 17 Novembre 2010 11:47 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 12:02

Voleva che la figlia di quattro anni bevesse un bicchiere di vino e, al rifiuto della bimba, l’ha picchiata, aggredendo anche la madre. L’uomo, un venditore ambulante di Reggio Calabria, è stato arrestato daio carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. A denunciare l’aggressione e le violenze è stata la moglie del venditore ambulante che si è presentata dai carabinieri dopo che l’uomo l’ha picchiata e ferita con una sedia.

Il litigio tra i due ha avuto inizio dopo che la figlia di quattro anni si era rifiutata di bere un bicchiere di vino. La donna, insieme alla figlia diciannovenne avuta da una precedente relazione, ha raccontato che le violenze subite andavano avanti da anni e che a scatenarle erano sempre futili motivi.

I carabinieri, dopo aver raccolto la denuncia della donna, hanno iniziato le ricerche dell’uomo che è stato ritracciato mentre era alla guida del suo furgone a bordo del quale c’era anche la figlia.

[gmap]