Regione Sicilia, dipendenti “malati di sole”? Record di assenze in estate

Pubblicato il 17 settembre 2012 9:36 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2012 9:36

Raffaele Lombardo (Lapresse)

PALERMO – Ben 41.500 giorni di assenza per malattie retribuite e non retribuite in un anno, rispetto alle 38.100 del 2011. Il Corriere della Sera riporta la “strana malattia” dei dipendenti della Regione Sicilia. Il conteggio dell’assessorato alla funzione pubblica fra giugno e agosto rivela infatti un aumento di 3.400 giornate di malattia in un solo anno.

E pensare che il fenomeno delle assenze per malattia sembrava essere stato arginato due anni fa, quando i giorni diminuirono in alcuni mesi del 30-40 per cento in coincidenza con la campagna dell’ex ministro Renato Brunetta, indirettamente recepita dalla Regione che in materia di personale ha competenza primaria.

Allora si accesero soprattutto i riflettori della Guardia di finanza, i carabinieri a un posto di blocco fermarono due dipendenti del Comune di Palermo a spasso a mezzogiorno, la magistratura avviò delle inchieste. Ma l’estate che finisce ha finito per far credere che si potesse tornare alle vecchie malsane abitudini del certificato di favore.

Un conto da capogiro perché le assenze per malattia costerebbero alla Regione più di un milione di euro. Tetto raggiunto grazie all’incremento estivo calcolato in 300 mila euro.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other