Regioni: Guardia di Finanza anche in Molise, e ritorna in Sicilia

Pubblicato il 8 ottobre 2012 11:47 | Ultimo aggiornamento: 8 ottobre 2012 12:33

CAMPOBASSO – Dopo Lazio, Campania, Sicilia e Piemonte, è la volta del Molise. I militari della Guardia di Finanza sono andati infatti nella sede della Regione per acquisire documentazione relativa alle spese dei gruppi consiliari. L’indagine conoscitiva, disposta dal pm D’Angelo della procura di Campobasso, mira a verificare eventuali irregolarità nelle spese dei gruppi negli anni 2010-2012.

I finanzieri si sono presentati all’Ufficio Ragioneria del Consiglio regionale in via Crispi. Tre uomini in borghese accompagnati da due militari in divisa sono entrati alle 9,00. I militari hanno chiesto una serie di documenti e li stanno vagliando.

”Massima collaborazione con gli inquirenti a garanzia della trasparenza degli atti”, ha detto all’Ansa il presidente del Consiglio regionale del Molise, Mario Pietracupa. Fonti interne al Consiglio regionale riferiscono che al momento non ci sono ipotesi di reato e persone iscritte nel registro degli indagati.

Sicilia. Su disposizione della Procura di Palermo, i militari della Guardia di finanza si sono recati nei giorni scorsi all’Assemblea regionale siciliana nell’ambito dell’inchiesta sulla spesa dei fondi pubblici da parte dei gruppi parlamentari. I finanzieri stanno acquisendo ulteriori elementi rispetto alla documentazione già consegnata dal presidente dell’Ars, Francesco Cascio (Pdl). L’obiettivo degli investigatori e’ verificare i movimenti di denaro nei conti correnti dei gruppi.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other