Sarnico (Bergamo). “Troppa la pressione, ho licenziato Vallanzasca”

Pubblicato il 25 agosto 2012 14:30 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2012 14:40
Renato Vallanzasca

Renato Vallanzasca (LaPresse)

BERGAMO – Troppa la pressione nella tranquilla Sarnico, in provincia di Bergamo, per l’assunzione di Renato Vallanzasca. La titolare del negozio rinuncia al suo ruolo da buona samaritana e decide di licenziarlo. Non ha retto il peso del clamore, anche mediatico, che l’ha travolta e la reazione delle famiglie delle vittime.

Maria Fiore Testa, aveva accolto Vallanzasca che è in semi-libertà, ma il 24 agosto ha inviato un fax al carcere di Bollate per chiedere che il progetto venga interrotto, riporta l’Eco di Bergamo: “Tengo a sottolineare – ha spiegato la donna – che Renato non c’entra niente con questa decisione, lui si è sempre comportato bene, sono io che forse non avevo ben misurato che il suo nome, purtroppo, si porta dietro troppo dolore e una notorietà che non gli dà scampo”.