Renato Zangheri, morto il sindaco della Bologna tormentata dalle stragi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2015 10:31 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2015 10:31
Renato Zangheri, morto il sindaco della Bologna tormentata dalle stragi

Renato Zangheri

BOLOGNA  – E’ morto a Imola Renato Zangheri, politico e storico italiano, sindaco di Bologna dal 1970 al 1983: nella memoria dei bolognesi è l’uomo che guidò la città nel durissimo 1980, l’anno della strage del Dc9 Itavia inabissatosi a Ustica (27 giugno, 81 vittime) e della strage alla stazione (2 agosto, 85 vittime e 200 feriti). Aveva 90 anni.

“A lui, uomo delle istituzioni, Bologna deve moltissimo per essere diventata modello nella crescita del welfare come motore di giustizia sociale, per aver valorizzato il decentramento come strumento di relazione costante coi cittadini  e per aver rappresentato il volto migliore delle istituzioni negli anni del terrorismo, come nel 2 agosto dell’80 quando rappresentò una città ferita e capace immediatamente di reazione, civile nei soccorsi, ferma nella richiesta di giustizia. Alla moglie Claudia e al figlio rivolgo il cordoglio della città di Bologna”, scrive l’attuale primo cittadino di Bologna, Virginio Merola.