Renato Zero: lei non sa chi sono io… Multato, chiama la tv

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Settembre 2015 11:11 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2015 11:11
Renato Zero: lei non sa chi sono io... Multato, chiama la tv

Renato Zero (Foto Lapresse)

ROMA – Renato Zero multato a Roma risponde ai vigili: “Voi non sapete chi sono io”. E chiama tv e giornalisti. E’ successo lunedì pomeriggio in via del Governo Vecchio, pieno centro della capitale e zona a traffico limitato.

Il cantante, che nel centro storico di Roma ci abita, ha parcheggiato la jeep intestata ad una società che lui aveva in uso in una zona normalmente vietata alle auto. Poi è andato a mangiare ad un ristorante lì vicino. Quando è tornato si è ritrovato multa sul parabrezza e ganasce alle ruote.

Zero prima si è alterato con i vigili, poi ha chiamato una troupe televisiva e un fotoreporter per dare la propria versione dei fatti:

“Un certo autoritarismo impedisce ai romani di esercitare la propria cittadinanza con orgoglio e soddisfazione, mentre le macchine blu si prendono ancora molti vantaggi i romani come me devono sborsare 1500 e l’anno per poter rientrare nella propria abitazione in centro. E molte, troppe volte non bastano neanche quelli. E poi francamente i soldi di queste penalizzazioni non vengono spesi per le manutenzioni e il decoro stradale e ambientale di questa Roma Capitale. Basta con questi eccessi di zelo, quando chi ha veramente ferito Roma, chi l’ha saccheggiata e umiliata è ancora e inspiegabilmente in carica”.

E poi, secondo il più classico degli stereotipi romani, si è lasciato andare ad un “lei non sa chi sono io”:

“Se io, l’artista romano per eccellenza, ottengo questo trattamento pur essendo residente in centro vi lascio immaginare cosa ha già subito o subirà un romano meno riconoscibile di me”.