Rende (Cosenza). Sequestrata l’area dell’ex Legnochimica: residui dannosi per l’ambiente

Pubblicato il 6 Ottobre 2010 1:33 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2010 1:39

La Procura della Repubblica di Cosenza ha disposto il sequestro dell’area in cui sorge a Rende l’industria per la lavorazione di legname Legnochimica, dismessa da alcuni anni.

L’area sequestrata si estende per circa sette ettari. La decisione è stata presa nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla Procura di Cosenza sui possibili danni all’ambiente provocati dai residui di lavorazione che sarebbero presenti nel sottosuolo dell’area in cui sorge lo stabilimento dell’ex Legnochimica.