Responsabilità civile magistrati, Giampaolino: “Giudichi la Corte dei Conti”

Pubblicato il 16 Maggio 2012 19:39 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2012 20:00

ROMA, 16 MAG – ''Perche' non prevedere l'obbligo di comunicazione nel caso di condanna dello Stato alla Procura generale della Corte dei Conti? Accentrando l'azione di questa fattispecie ad un ruolo centrale''. E' quanto afferma il presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, che propone ''la denuncia alla Procura generale della Corte dei Conti che azionerebbe, come per gli altri funzionari dello Stato, il giudizio di responsabilita'''.

Giampaolino ritiene inoltre, per completare il sistema, necessaria ''una relazione annuale al Parlamento, cosi' che ci si possa rendere conto di quale sia l'andamento''. ''Mi domando – ha spiegato Giampaolino – se il problema non possa essere risolto riportando tutto a sistema'' sulla base dei principi esposti dagli articoli 3 e 28 della Costituzione, equiparando in sostanza il magistrato agli altri funzionari dello Stato''..