Responsabilità civile magistrati, Vietti: “No misure eccentriche”

Pubblicato il 9 Maggio 2012 18:29 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2012 18:34

ROMA, 9 MAG – ''Il tema della responsabilità civile dei magistrati non è terreno adatto per scontri ideologici ed è invece un elemento di straordinaria delicatezza nell'amministrazione della giustizia: un giudice che non è sereno è un rischio'' non solo per chi è giudicato ''ma per l'intero sistema''. Lo ha detto il vicepresidente del Csm Michele Vietti chiedendo al ministro della Giustizia Paola Severino che in quest'ambito si evitino ''soluzioni eccentriche rispetto al resto d'Europa''.

''Grazie per aver accantonato le velleità delle grandi riforme 'epocali', annunciate spesso più come avvertimenti che non con reale volontà riformatrice''. Con queste parole il vicepresidente del Csm Michele Vietti si è rivolto al ministro della Giustizia Paola Severino, intervenuta oggi per la prima volta al plemun del Consiglio.