Resta in mare per 10 ore, familiari chiamano soccorsi. Lei: “Stavo solo nuotando”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2015 0:38 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2015 0:38
Resta in mare per 10 ore, familiari chiamano soccorsi. Lei: "Stavo solo nuotando"

Resta in mare per 10 ore, familiari chiamano soccorsi. Lei: “Stavo solo nuotando”

POLLICA (SALERNO) – Una ragazza di 28 anni di Salerno resta in acqua per dieci ore. I familiari preoccupati non la vedono tornare e allertano i soccorsi che la trovano ancora a nuotare. Lei reagisce dicendo loro di non aver bisogno di aiuto e aggiunge: “Stavo solo nuotando”.

E’ accaduto nel mare di Pollica in provincia di Salerno, in località Pioppi. Mercoledì 5 agosto verso le 14 , la giovane si è immersa ed è stata intercettata verso le 23.35 nello stesso specchio d’acqua. La giovane stava ancora nuotando. La vicenda la ricostruisce Antonio Vuolo su Il Mattino 

“L’impresa della provetta nuotatrice ha tenuto però impegnati nelle ricerche per tutta la serata gli uomini della Guardia Costiera di Agropoli, diretta dal tenente di vascello Rosario Florio, e la sala operativa dell’Ufficio circondariale marittimo di Palinuro, diretta dal tenente di vascello Andrea Palma. L’allarme, infatti, è scattato alle 21 quando i parenti della 28enne hanno allertato la guardia costiera. Alle operazioni di ricerca, oltre alle motovedette classe 800 di Circomare Agropoli e Palinuro, hanno partecipato anche i gommoni di stanza a Locamare Acciaroli e Castellabate ed anche um’imbarcazione privata. La Direzione Marittima di Napoli e la Capitaneria di porto di Salerno hanno valutato per alcuni minuti anche l’opportunità di impiegare anche un mezzo aereo in appoggio alle unità navali. Finalmente alle 23.35 la giovane è stata individuata, in buone condizioni di salute ed ancora in attività natatoria, nello specchio acqueo ricompreso tra il comune di Casal Velino e Pioppi. Sul posto è stata fatta giungere una unità del servizio sanitario del 118 per le eventuali cure del caso anche se la ragazza era in discrete condizioni di salute”.