Riccardo Magherini, autopsia: “Morto per cocaina, non per botte dei carabinieri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 20:17 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 20:18
Riccardo Magherini, autopsia: "Morto per cocaina, non per botte dei carabinieri"

Riccardo Magherini

ROMA – Riccardo Magherini “è morto per colpa della cocaina”, forse per un‘asfissia. Non per violenze o pestaggi dei carabinieri. E’ quanto risulta da un verbale firmato dai consulenti tecnici della Procura e dai consulenti delle parti in base agli esiti dell‘autopsia sul corpo dell’ex calciatore delle giovanili della Fiorentina, morto nella notte del 3 marzo scorso a Firenze mentre veniva arrestato.

Per la morte di Magherini risultano comunque indagati con l’accusa di omicidio preterintenzionale quattro carabinieri, oltre ai cinque sanitari che arrivarono in ambulanza in Borgo San Frediano per prestare i primi soccorsi dopo la richiesta d’aiuto dei militari, e che sono accusati di omicidio colposo. 

Dall’autopsia emergerebbe che ad uccidere Mogherini sia stata la cocaina, collegata ad una insufficienza respiratoria forse derivata dalla droga, forse da una compressione eccessiva da parte dei carabinieri.

Francesco Maresca, avvocato dei quattro carabinieri indagati, ha commentato:

“Sono esclusi segni di percosse o pestaggio da parte dei carabinieri. Non ci sono lesioni da pugni, calci e cazzotti. E’ un primo passo per riqualificare l’intervento dei carabinieri, che sicuramente è stato effettuato secondo protocollo”.