Riccardo Muci, il poliziotto eroe che ha evitato una strage a Bologna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2018 10:10 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2018 11:19
Riccardo Muci, il poliziotto eroe che ha evitato una strage a Bologna (foto Ansa)

Riccardo Muci, il poliziotto eroe che ha evitato una strage a Bologna (foto Ansa)

BOLOGNA – Subito dopo l’esplosione è sceso dalla sua auto [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] e ha cominciato ad aiutare i feriti poi, mentre urlava disperato cercando di far allontanare tutti, l’onda d’urto lo ha travolto e lo ha fatto volare per venti metri. Si chiama Riccardo Muci ed è l’agente eroe che ha cercato di salvare più persone possibili subito dopo l’esplosione della cisterna sulla A14 sul raccordo di Casalecchio. Riccardo Muci ha ustioni su tutto il corpo ed è stato operato d’urgenza. Ma non è in pericolo di vita.

Tra i feriti ci sono tanti soccorritori. Perché mentre provavano a salvare più persone possibili, per almeno dieci minuti l’aria e la tangenziale sono state trafitte da varie fiammate e carcasse d’auto trasformate in palle di fuoco. Uno scenario apocalittico. C’è, infatti, chi nei primi minuti ha pensato a un attentato. C’è anche qualcuno ha paragonato l’esplosione a quella di Capaci. L’esplosione che fece saltare in aria il giudice Giovanni Falcone.

Alla fine il tragico bilancio è di un morto e cinquantacinque feriti. Ma senza l’intervento di Muci e tanti altri probabilmente ora il bollettino sarebbe molto più drammatico.