Riccardo Scamarcio manda a processo Michele Cucuzza per diffamazione

Pubblicato il 7 Giugno 2013 0:09 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 0:09
Riccardo Scamarcio manda a processo Michele Cucuzza per diffamazione

Riccardo Scamarcio (Foto Lapresse)

TRANI – Riccardo Scamarcio manda a processo Michele Cucuzza e Barbara Di Palma, conduttori della “Vita in diretta”, programma pomeridiano di Rai Uno. 

L‘attore, marito di Valeria Golino, è parte offesa in un processo per diffamazione per fatti risalenti a quasi sei anni fa, quando Scamarcio, in una discoteca di Deruta (in provincia di Perugia), si ritrovò davanti una giornalista Di Palma che tentava di fotografarlo. Qualche tempo dopo la Di Palma disse, durante una puntata della “Vita in diretta”, che l’attore pugliese l’aveva strattonata e fatta cadere.

Lui si è sempre difeso. Ha denunciato Di Palma e Cucuzza per diffamazione. Alla fine, dopo sei anni, è riuscito a portare in tribunale a Trani i due giornalisti, che il giudice per le indagini preliminari, Francesco Zecchillo, ha rinviato a giudizio. Il processo comincerà il 16 ottobre davanti al giudice monocratico di Andria.