Riccione, ragazzo di 18 anni in coma dopo essere aggredito dal branco per un cappellino

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2019 10:37 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2019 10:37
Riccione, ragazzo di 18 anni in coma dopo essere aggredito dal branco per un cappellino

Riccione, ragazzo di 18 anni in coma dopo essere aggredito dal branco per un cappellino

RICCIONE (RIMINI) – Ancora violenza sulla riviera romagnola. Nella notte tra sabato e domenica 7 luglio, la Notte Rosa, un ragazzo albanese di 18 anni residente a Fidenza, in provincia di Parma, è finito in ospedale dopo essere stato preso a calci e pugni da un gruppo di giovani nordafricani per una banale lite. Sembra che il gruppo volesse rubargli il cappellino, lui si sarebbe opposto e gli altri lo avrebbero pestato. La rissa è avvenuta in piazzale Azzarita a Riccione (Rimini). 

Il ragazzo è stato portato in condizioni gravi all’ospedale Bufalini di Cesena, dove si trova ricoverato nel reparto di rianimazione in coma farmacologico. E’ in prognosi riservata e monitorato, anche se sembra non essere in immediato pericolo di vita. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri.

Ma non si tratta dell’unico episodio simile sulla riviera romagnola. Nel week-end della Notte Rosa i militari sono intervenuti sempre a Riccione anche per un accoltellamento. Un ragazzo marocchino di 20 anni è stato arrestato per lesioni, perché ritenuto responsabile di un’aggressione a un connazionale nella zona del porto canale. Un giovane di 27 anni è stato ferito con un coltello al costato e portato all’ospedale di Rimini. Anche in questo caso la vittima è fuori pericolo. L’aggressore è stato trovato nel giardino di un hotel e accompagnato in caserma. Deve rispondere dell’accusa di tentato omicidio visto che i colpi, da una prima analisi medica, potevano essere letali.

Sempre in riviera, ma a Cattolica, dieci giorni fa una coppia di diciottenni è stata presa di mira da una gang sul lungomare, finendo in ospedale col naso rotto e varie ecchimosi. (Fonti: Ansa, Fanpage)