Cronaca Italia

Riciclaggio a Milano: fondi neri per 22 milioni, arrestato l’imprenditore Giuseppe Grossi

gariboldiDice di essere a capo del “più importante gruppo italiano che si occupa di ecologia”, la Green Holding spa che controlla anche la Sadi quotata in Borsa. Di lui, Giuseppe Grossi, i magistrati hanno rilevato “le relazioni di altissimo livello con esponenti del mondo politico e istituzionale che emergono dall’attività di intercettazione telefonica”.

Ma dopo oltre 9 mesi di indagini non si capisce a chi Giuseppe Grossi abbia dato i due milioni e mezzo di euro in contanti che nel solo 2008 si è fatto riportare in Italia da una società svizzera.

Ma dopo mesi di indagini i magistrati milanesi sono riusciti a ricostruire la scia di 22 milioni di euro di fondi neri del gruppo drenati all’estero da Grossi. Scia che costa l’arresto di Grossi per associazione a delinquere finalizzata a frode fiscale, appropriazione indebita, truffa, riciclaggio e corruzione.

In carcere finisce anche l’assessore del Pdl all’Organizzazione della Provincia di Pavia, Rosanna Gariboldi (dimessa martedì), moglie del parlamentare e vicecoordinatore nazionale del Popolo della libertà Giancarlo Abelli ed intestataria di un conto cifrato a Montecarlo, sul quale per 12 volte dal 2001 al 2008 ricevette ingenti somme da conti riconducibili a Grossi con un guadagno di 1 milione e 200.000 euro.

 

To Top