Rider, caporalato Milano: prima condanna nell’inchiesta che commissariò Uber. 44 risarciti, 10mila a testa

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 15 Ottobre 2021 16:21 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2021 18:25
rider caporalato milano

Rider, caporalato Milano: prima condanna (Ansa)

Rider, caporalato Milano: prima condanna. Prima condanna in un processo penale per caporalato sui rider a Milano. Il gup Teresa De Pascale ha condannato un uomo a 3 anni e 8 mesi. 

Prima condanna, 3 anni e 8 mesi a intermediario

E’ uno dei responsabili delle società di intermediazione coinvolte nell’inchiesta del pm Paolo Storari.

Inchiesta che aveva condotto anche al commissariamento della filiale italiana di Uber, revocato a marzo dai giudici dopo il riconoscimento del percorso “virtuoso” intrapreso dalla società.

Il gup ha anche deciso di convertire il sequestro di circa 500mila euro in contanti, disposto nelle indagini, in un risarcimento da 10mila euro a testa per i 44 fattorini parti civili e da 20mila euro per la Cgil.