Rider inseguito a Napoli, video sul web: “Ora lo rapiniamo”. Solo pochi giorni fa un altro era stato aggredito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2021 12:27 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2021 12:27
Rider inseguito a Napoli

Rider inseguito a Napoli, video sul web: “Ora lo rapiniamo”. Solo pochi giorni fa un altro era stato aggredito

Su Tik Tok circola un video girato a Napoli che vede protagonisti alcuni ragazzi in macchina inseguire un rider a bordo del suo scooter. A corredo del filmato la didascalia “Facendo rapine. Ora lo rapiniamo”. Un episodio avvenuto a pochi giorni, sempre a Napoli, dall’aggressione con furto del mezzo ai danni di un altro fattorino. In quel caso erano in 6 i malviventi.

Rider inseguito a Napoli, il video condiviso sui social

A condividere il video è stato, dal suo account Facebook, il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Maria Borrelli che ha diffuso il filmato. “Sono arrivati a prendersi gioco di una vicenda drammatica. Purtroppo c’è una parte della società che è malata, che esce la sera (in piena zona rossa) per deridere e impaurire i rider che non fanno nient’altro che il proprio lavoro”.

Borrelli riporta anche le parole di Emanuele Petrone, portavoce dei rider di Glovo del centro di Napoli: “Quello che è accaduto a Gianni, il rider aggredito a Napoli, è la presentazione delle difficolta e dei pericoli che quotidianamente siamo costretti ad affrontare. Il problema sta nella mancanza di tutela e di diritti da parte delle istituzioni e dello Stato. Noi lavoriamo con partita iva, paghiamo le tasse ma non abbiamo diritto a nulla, niente ferie, niente malattie, nessun rimborso spese, nessuna esenzione. Vogliamo essere tutelati ed avere diritti ed essere riconosciuti come categoria”. (fonte FACEBOOK)