Processo rifiuti a Napoli: Bertolaso arriva in Aula ma non risponde

Pubblicato il 21 luglio 2010 13:18 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2010 13:18

Guido Bertolaso

Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso si avvale della facoltà di non rispondere. Arrivato a Napoli per testimoniare al processo per i presunti illeciti nello smaltimento dei rifiuti in Campania, in cui è imputato, tra gli altri, l’ex governatore Antonio Bassolino, Bertolaso ha deciso di seguire i consigli dell’avvocato dello Stato Ettore Figliolia che lo assiste e di non rispondere.

“Deporre – ha spiegato l’avvocato Figliolia – sarebbe stato controproducente per il capo della Protezione civile dal momento che sono ancora pendenti i due procedimenti penali nei quali è coinvolto, quello relativo alla gestione non autorizzata dei rifiuti e quello per truffa aggravata, falso ideologico e traffico illecito di rifiuti”.

Proprio l’avvocato Figliolia aveva eccepito che Bertolaso non potesse rendere interrogatorio come testimone assistito ai sensi dell’articolo 197 bis, poiché non ha mai reso dichiarazioni accusatorie nei confronti degli imputati dell’attuale processo.

Al termine di una lunga camera di consiglio la Corte, accogliendo questa eccezione, ha deciso di sentire il teste ai sensi dell’articolo 210, che gli consente di rispondere solo se vuole. A questo punto, Bertolaso, seguendo le indicazioni dell’avvocato, si è astenuto.