Cronaca Italia

Rifiuti Roma, 7 arresti. Porrello (M5s): “Segnalammo Fegatelli e De Filippis”

Rifiuti Roma, 7 arresti. Porrello (M5s): "Segnalammo già Fegatelli e De Filippis"

Devid Porrello (Foto da Fb)

ROMA – “Avevamo già segnalato in consiglio regionale le responsabilità di Fegatelli e De Filippis sul sistema dei rifiuti nel Lazio”. Devid Porrello, consigliere M5s della Regione Lazio, lo ha dichiarato in un comunicato dopo la notizia dell’arresto di 7 persone nell’ambito dell’inchiesta della gestione dei rifiuti.

Tra gli arrestati figurano oltre a Manlio Cerroni, proprietario dell’area della ex discarica di Malagrotta, anche  Luca Fegatelli, fino al 2010 a capo della Direzione regionale Energia, e il dirigente della Regione Lazio Raniero De Filippis. Due nomi, spiega Porrello, già segnalati dal Movimento 5 stelle in consiglio.

Porrello ha dichiarato:

“Vorrei prima di tutto ringraziare le forze dell’ordine che hanno realizzato gli arresti. Le accuse sono gravissime e convergenti con i timori che da mesi proviamo a portare nell’aula di via della Pisana. Nelle nostre interrogazioni sul sistema dei rifiuti laziali avevamo già indicato le responsabilità di Fegatelli e De Filippis, confermati da Zingaretti ai vertici dell’amministrazione regionale. Zingaretti ora deve fare una profonda riflessione sulla strada da seguire per istituire un ciclo virtuoso dei rifiuti, tenendo ben presente la sua abilità nel circondarsi di personaggi come quelli arrestati oggi. Spero che da oggi si smetta di parlare di Monti dell’Ortaccio e di considerare la COLARI (il cui patron Manlio Cerroni é stato arrestato, ndr) come un interlocutore privilegiato, è il momento di portare la legalità anche nella gestione dei rifiuti e di aiutare le forze dell’ordine e gli inquirenti a fare luce e giustizia sulle centinaia di casi di ecomafia presenti sul territorio regionale”.

To Top