Rifiuti, “Roma rischia una epidemia?” Se lo domanda anche la tv belga

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Giugno 2019 20:39 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2019 20:39
Rifiuti, "Roma rischia una epidemia?" Se lo domanda la tv belga

Rifiuti, “Roma rischia una epidemia?” Se lo domanda la tv belga (Foto Ansa)

BRUXELLES – “Roma rischia una epidemia a causa della sua crisi sui rifiuti?“: se lo chiede anche la tv nazionale belga Rtbf in un articolo pubblicato online che riferisce della crisi dei rifiuti che “da decenni colpisce la città eterna”, dei disagi legati alla raccolta differenziata che “investe solo la metà dei cassonetti” e soprattutto del grosso “problema dovuto all’inerzia politica”.

Nell’articolo si scrive della “mancanza di un inceneritore principale” e si citano molti residenti che puntano il dito contro la sindaca Virginia Raggi, che “da quando è stata eletta sembra incapace di risolvere un problema che sta solo peggiorando”.

Rtbf ventila l’ipotesi del “rischio di un’epidemia“, citando un medico che si dice convinto che “la situazione sta peggiorando con l’innalzamento delle temperature”.

5 x 1000

Un altro problema è legato alla “reazione dei residenti”, una situazione che “sembra senza speranza”, con molti romani che danno fuoco ai bidoni della spazzatura a causa dei cattivi odori che vi provengono”. Ciò, continua l’articolo “è molto pericoloso perché i fumi possono essere irritanti per i polmoni e la gola ed essere pericolosi per le persone con asma”.

All’orizzonte non si intravede “alcuna soluzione a breve termine”, conclude la tv belga citando il presidente di una commissione ambientale locale. E chiosa: “attualmente in una delle città più visitate d’Europa ci sono tre ratti per abitante”. (Fonti: Rtbf, Ansa)