Rifiuti tossici a Casal di Principe, spunta anche l’amianto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2013 22:53 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2013 22:53
Casal di Principe, rifiuti tossici (

Casal di Principe, rifiuti tossici (Ansa)

CASAL DI PRINCIPE (CASERTA – Materiale di scarto di lavori edili, compreso amianto e pezzi di cemento. E’ quanto emerso dagli scavi effettuati giovedì 19 settembre a Casal di Principe (Caserta) dai vigili del fuoco in un terreno di proprietà della Curia indicato dal pentito del clan dei Casalesi Luigi D’Ambrosio come uno dei siti in cui sarebbero stati sotterrati rifiuti tossici.

L’area è adiacente a quella in cui le ruspe hanno scavato negli ultimi due giorni e in cui è stato rinvenuto lo stesso tipo di rifiuti, insieme a melma fangosa di probabile origine industriale. Il 19 settembre  le ruspe hanno raggiunto una profondità di circa otto metri, quindi le operazioni, dirette dai carabinieri della Compagnia di Casal di Principe e coordinate dalla Dda di Napoli, sono state sospese e riprenderanno nei prossimi giorni.